Follow by Email

martedì 27 febbraio 2018

Consorzio Colibrì e Dr. Giorgini: nasce un nuovo progetto di salute

Dalla sinergia tra il Consorzio Ospedaliero Colibrì  e la storica azienda specializzata in integratori fitoterapici Dr. Giorgini  nasce Natural Pharma un nuovo progetto studiato in ambito sanitario: per far star bene le persone e soddisfarne le esigenze più diverse. Il risultato sono 23 integratori alimentari, naturali e made in Italy, già presenti e disponibili sul mercato.

Negli ultimi anni, così come evidenziano i dati di settembre 2017, è cresciuto in Italia il trend relativo alla vendita e diffusione degli integratori alimentari. Nel settore sanitario, tuttavia, tali prodotti non sono del tutto presenti e partendo dalla volontà di colmare questo “vuoto”, le due realtà emiliane romagnole Consorzio Ospedaliero Colibrì e Dr. Giorgini, azienda con una pluriennale esperienza nel settore della fitoterapia (dal 1977), hanno studiato una nuova iniziativa volta a soddisfare i bisogni della persona e a creare benessere.
Un’azione sinergica da cui nasce linea Natural Pharma che comprende 23 integratori alimentari studiati per una serie di problematiche psico-fisiche a loro volta individuate dagli esperti medici del Consorzio. La forza della fitoterapia si lega con le competenze dell’assistenza medico sanitaria.
Come primo step abbiamo individuato i punti in comune con le aziende ospedaliere di Colibrì - spiega il figlio del fondatore dell’azienda Dr. Filippo Giorgini -  mentre le stesse strutture sanitarie hanno riflettuto sulle problematiche su cui era possibile intervenire. Il risultato è stata una piccola “rivoluzione”, anche perché non si tratta dei comuni multivitaminici e multiminerali, facilmente reperibili in tutti i canali, ormai, ma di prodotti la cui composizione, con formule originali e metodi estrattivi proprietari, garantisce una provata efficacia”.


Questo progetto realizza e promuove l’introduzione degli integratori alimentari, e quindi anche delle erbe, all’interno delle aziende ospedaliere. L’obiettivo è puntare all’ equilibrio intero del paziente, più che alla soluzione di un sintomo specifico.
Quanto incide l’elemento scientifico e quanto quello naturale su questa produzione? Lo abbiamo chiesto al Dott. Giorgini.
“In generale, la natura è da sempre stato il punto di partenza, tant’è che in passato la scienza si è andata sviluppando osservando la prima. Nel caso specifico, i nostri integratori vedono, nelle loro composizioni, estratti d’erbe la cui azione è stata comprovata da pubblicazioni e ricerche medico scientifiche; inoltre, gli ingredienti, per venire utilizzati, sono standardizzati e seguono un iter molto preciso per l’approvazione. Per cui, entrambi gli elementi incidono, anzi lavorano in maniera sinergica. In più, la preparazione professionale e la conoscenza dei medici del Consorzio ci ha consentito di elaborare prodotti di maggiore efficacia”.
Quali possono essere i vantaggi apportati dalla presenza degli integratori alimentari nelle strutture sanitarie e sociosanitarie consorziate?
“Credo possano essere un importante supporto nella ricerca del benessere della persona. Per come sono stati studiati e realizzati, i prodotti Natural Pharma possono essere dei veri e propri attori di benessere e grazie alla collaborazione con i medici del Consorzio siamo stati in grado di creare prodotti in linea con le principali esigenze dei pazienti facendo così entrare ufficialmente gli integratori alimentari in ambito sanitario”.
Leggi qui l’intervista completa al Dott. Giorgini.


Nessun commento:

Posta un commento