Follow by Email

mercoledì 18 gennaio 2017

Influenza: Ecco germi e batteri dove si annidano e Come pulire casa


Sembra che l’influenza continuerà a mietere vittime e che il picco arriverà a Febbraio.


I germi e batteri dell’influenza, tendono ad annidarsi nei posti più impensabili.

La sede preferita dei batteri, responsabili dell'influenza è sicuramente la casa, i divani e il letto. Una buona norma vuole che ogni giorno si aprano le finestre per un buon ricambio d’aria.

Già questa buona abitudine, limita la sopravvivenza dei batteri, in quanto questi ultimi non vivono all’aria aperta, ma al chiuso e soprattutto al caldo.

Lavarsi spesso le mani con detergenti disinfettanti; questo è uno dei primi accorgimenti per evitare l'influenza.

Con la tosse e gli starnuti si liberano germi nell’ ambiente, per cui è bene farlo coprendosi bocca e naso con fazzoletti, possibilmente usa e getta.

Nella pulizia della casa è bene usare prodotti naturali e che neutralizzino i germi. Molta cura deve essere prestata nella disinfezione di bagno e cucina. In queste stanze, infatti, i batteri possono annidarsi, con rischio di contagio influenza.

Per divani e letti l’attenzione deve essere massima. Le lenzuola sono il posto in assoluto dove crescono i batteri e si moltiplicano.  

Oltre all’aria, lenzuola e copridivani devono essere cambiati periodicamente. Almeno tre volte a settimana; i batteri dell'influenza proliferano al caldo.

Raccomandato l’uso di aspirapolveri ed è bene lavare tutti i giorni il pavimento con disinfettante anche naturale (consigliato alcol e aceto), per liberarlo da germi e batteri.

Come ultimo accorgimento è utile mettere nel diffusore di olii essenziali, alcune gocce di olio alla Lavanda, ottimo purificante dell’aria e con proprietà rilassanti.

Nutraceutici e Nutragenomici Bio

martedì 17 gennaio 2017

Strascichi dell'influenza Come difendersi

Strascichi dell'influenza Come difendersi ?

Sembra che il freddo insista ancora sull’Italia e che l’influenza continui, con picchi ancora alti nel mese di febbraio.

Milioni di persone in questi giorni, in cui imperversano vento e gelo, sono a letto con i più comuni e fastidiosi sintomi dell’influenza: mal di testa, mal di gola, raffreddore, tosse.


Pare che una volta passata l’influenza, restino ancora per molto tempo alcuni residui come tosse e mal di testa, che ci metteranno un bel po’ di tempo per lasciarci.


Cosa fare?

Il sintomo più fastidioso è sicuramente la tosse. Il medico di base, ci indicherà un fluidificante, di solito sotto forma di sciroppo, più adatto al nostro tipo di tosse, come anche il tempo della somministrazione, di solito non oltre i dieci giorni.

Altri rimedi naturali per alleviare la tosse possono essere:
Il miele, oltre ad essere un alimento ricco di nutrienti, calma la tosse. Occhio a non eccedere nel consumo.
Anche il cioccolato fondente, ha delle proprietà lenitive sulla tosse.

Un altro ottimo rimedio contro la tosse sono i fumenti di bicarbonato. Il bicarbonato fluidifica e allo stesso tempo ha un’azione sedativa.

Contro il mal di testa, un rimedio naturale è l’olio essenziale di lavanda. Bastano poche gocce su un fazzoletto o massaggiandole nelle tempie.

Immuno Plus         Immuno Plus è un integratore alimentare antiossidante grazie alla presenza dei frutti di Acaj, Melograno e Goji.



mercoledì 4 gennaio 2017

Quanti tipi di Meningite Come si contrae La profilassi e la prevenzione


Innanzitutto, i medici rassicurano che in Italia non esiste una emergenza Epidemia meningite.
E’ necessario adottare alcune cautele e accorgimenti. L'allarmismo è sempre fuori luogo.

Fondamentale è la PREVENZIONE  e la TEMPESITIVITA’

Cos’è la Meningite? È un’infezione delle membrane che riveste il cervello, appunto le meningi.
Può essere causata da batteri ed esistono diversi ceppi.


L’infezione si trasmette per via inalatoria. Non appena si presentano i primi sintomi è opportuno agire tempestivamente somministrando una cura a base di antobiotici.

Ciproxin 500 è l’antibiotico più indicato, in quanto tratta diverse infezioni batteriche fra cui quelle legate alle vie respiratorie, vie urinarie, gastrointestinali, infezioni delle ossa e articolazione, della pelle, Meningite, inalazione spore di antrace.

I medicinali che possono influenzare l’effetto dell’antibiotico sono gli anticoagulanti, Metotrexato, Omeoprazolo.
Inoltre i latticini possono interferire con l’assunzione di questo farmaco.

Se vi siete sottoposti al Vaccino antinfluenzale, avete meno probabilità di contrarre la Meningite, in quanto come tutte le infezioni, essa penetra in un sistema Immunitario debole e i soggetti che hanno un’influenza o anche un semplice raffreddore sono più a rischio.


I batteri che possono causare l’infezione sono diversi e vanno dall’Escherichia Coli 
all’Herpes - Cause - Cure  o influenza del tipo B, ecco perché di fondamentale importanze è la Prevenzione.

Si può fare Prevenzione assumendo molta vitamina C tutti i giorni, con una sana igiene personale, disinfettando molto le mani e facendo prendere aria ai locali in cui si passano più ore.
Tutti i batteri non sopravvivono all’aria aperta, quindi finestre aperte il più possibile.


I sintomi
Il sintomo più frequente è il mal di testa, poi la rigidità del collo, confusione mentale, febbre alta, vomito, eruzioni cutanee. In questi casi bisogna subito recarsi al più vicino Ospedale.

Rinforzare il sistema Immunitario Cosa usare