Follow by Email

venerdì 26 maggio 2017

Hunza vivono in Pakistan fino a 150 anni senza malattie fanno figli a 65 anni

Il popolo più longevo al mondo è stato oggetto di studi di numerosi ricercatori.



Vivono nella parte settentrionale del Pakistan e sono considerati la popolazione più felice e più sana al mondo. Non si ammalano mai di cancro, muoiono a 150 anni e partoriscono a 65 anni. 

Quali sono le abitudini di questo popolo e perché vivono così a lungo?

Vivere bene
Gli Hunza consumano solo ciò che producono; non mangiano prodotti importati e confezionati. Mangiano verdura cruda, frutta e cereali come il grano saraceno, orzo e miglio, ma anche noci. La loro alimentazione prevede uova e legumi, poco formaggio. 
Inoltre non fanno mai spuntini.




La tradizione "Primavera di fame"

Per un periodo da 2 a 4 mesi, quando i frutti non sono ancora matura, gli Hunza non mangiano nulla, bevono solo succo di albicocche secche. 
Gli esperti pensano che sia proprio il consumo di albicocche a far sì che questo popolo non si ammali di cancro. I semi di albicocca infatti contengono vitamina b-17, un potente anticancro, infatti nella valle Hunza, il tumore è completamente assente. 


giovedì 25 maggio 2017

Traffico illegale di farmaci come difendersi

Le linee guida per difendersi da farmaci falsi sul web: Il progetto europeo Fakecare è guidato da eCrime di Trento. 

Life style slow - un nuovo stile di vita

Il mercato illegale di medicinali negli ultimi tempi è cresciuto del 90%. Il problema vero è quello che questo traffico si ripercuote sulla salute, mietendo vittime; circa 700 in un anno. Secondo stime recenti i siti illegali  web sono circa 400.

Vivere bene

I prodotti contraffatti più venduti, sono le pillole blu.  Vi sono inoltre anche anabolizzanti e anticancro per tumori tipici dell'uomo.
In seguito al  convegno "Contraffazione, un virus da estirpare", promosso da Federfarma Servizi (Associazione Nazionale delle aziende di distribuzione intermedia di proprietà dei Titolari di Farmacie), in collaborazione con la Società Italiana di Urologia (Siu) è stato lanciato questo appello.



I prodotti acquistati sul web possono contenere tracce di altri principi attivi che mettono a repentaglio la salute, come gli ipoglicemizzanti.  Si trovano  impurità pericolose, dall'arsenico al veleno per topi, dall'acido borico alle polveri di cemento.
Le conseguenze derivanti dall'assunzione di farmaci falsi porta a danni gravi sulla salute di tipo ormonale, cardiovascolare e perfino pericolo di morte. 
Il rischio non è solo on line; in passato sono stati smascherate anche alcune farmacie che vendevano medicinali rubati o falsi, sempre a discapito della salute delle persone.

Come capire se abbiamo acquistato un farmaco falso



Life style slow - un nuovo stile di vita
Quando si acquista un medicinale è bene leggere il foglietto illustrativo. Questa è la prima azione da fare, anche perché grazie a ciò possono riscontrarsi errori di trascrizione o ortografici, che rappresentano un segnale di medicinale contraffatto. 

E' possibile consultare i foglietti dei medicinali anche su Federfarma

Il responsabile delle attività anti-contraffazione dell’Agenzia italiana del farmaco, Domenico Di Giorgio, afferma  che per farmaci falsi si intendono “prodotti la cui etichettatura è stata deliberatamente e fraudolentemente preparata con informazioni ingannevoli sul contenuto, tali da dissimulare le caratteristiche del farmaco".



La legge si sta adeguando con la creazione di una banca dati, nel frattempo esistono diversi accorgimenti per controllare i farmaci, anche con l'ausilio di alcuni siti web:

Gipo Prontuario farmaceutico

Ministero della Salute

Tracciabilità farmaci





lunedì 22 maggio 2017

I segreti dell'ottimismo le abitudini da seguire

Come diventare ottimisti? L'ottimismo è una visione della vita positiva, è affrontare le difficoltà e superarle. Se non è innato l'ottimismo si può imparare.

Prima regola - Bisogna dimenticare le brutte esperienze e buttarsele alle spalle;
Seconda regola - sforzarsi di parlare in modo positivo;
Terza regola - ricordarsi che il tempo che abbiamo a disposizione non è illimitato, quindi quello dedicato alla negatività è tempo sprecato;
Quarta regola - Quando i pensieri negativi arrivano sono inevitabili, ma restare a rimuginare è il male assoluto; per cui il pessimismo deve avere vita breve, giusto il tempo di elaborare un evento brutto, poi si volta pagina;
Quinta regola - La spensieratezza: andare a ballare, cantare sotto la doccia, camminare ben dritti;

Le cose davvero cambiano?

Sesta regola - allontanare le persone negative;
Settima regola - attività fisica regolare;
Ottava regola: Meditazione e relax;
Nona regola - Intrattenere buone relazioni con gli altri;
Decima regola: mangiare sano e preferire la dieta mediterranea;
Undicesima regola: superare i blocchi mentali: Ecco come fare

Dna Solutions Shop