Follow by Email

martedì 21 marzo 2017

La pelle si rigenera di notte Ecco cosa usare per riparare i danni

La notte fa diventare belli. La pelle si rigenera e ripara i danni subiti durante il giorno, nelle ore notturne. Ecco perchè è consigliabile usare creme adatte a far lavorare le cellule.

Le cellule della pelle lavorano di più durante la notte, esattamente più intensamente verso la mezzanotte.
Durante la giornata l'epidermide viene aggredita da smog, fumo, raggi solari. Inoltre anche lo stress contribuisce all'invecchiamento della pelle.
Scienza e Salute

Durante la notte la pelle diventa più permeabile, per cui assorbe di più i principi delle creme. E' consigliabile quindi usare una buona crema notte, con principi attivi rigeneranti e anti age.

Esaurimento da genitore perfetto

Durante la giornata invece bisogna usare creme che fungano da protezione contro smog, raggi solari e inquinamento. 

Inoltre è importante bere molto e condurre uno stile di vita sano. La pelle è un organo molto sensibile, ne risente anche del cattivo sonno. Per cui è importantissimo dormire almeno 4 ore e bene.





venerdì 10 marzo 2017

Quali sono le conseguenze di un padre assente? Ecco come influisce sulla sfera emotiva

La famiglia tradizionale forse non esiste più. In passato i ruoli erano ben definiti. Il Pater Familias era simbolo e capo della famiglia.
Sta di fatto che la presenza o l’assenza di madre e padre, come l’educazione che inculcano influenzano lo stato emotivo dei figli. Anche l’autostima, la fiducia in se stessi sono determinati dai genitori.

Scienza e Salute
 

La psicologia si è occupata molto del ruolo dei genitori nello sviluppo e nella crescita del bambino. In realtà la madre rappresenta la parte affettiva, il porto sicuro, la casa, mentre il padre è l’esempio, rappresenta i valori e spinge il bambino a rapportarsi con il mondo.

Un padre assente può provocare al bambino mancanza di autostima, problemi legati all’ansia. Questo modo di rapportarsi con l’esterno è qualcosa che può restare anche quando il bambino diventa adulto.

Nella crescita come nel rapporto con i genitori l’aspetto più rilevante è lo stato emotivo che ne deriva. Un rapporto difficile con i genitori è qualcosa che ci porteremo dentro per tutta la vita e che condizionerà le nostre scelte.
Esaurimento da genitore perfetto
Ma non è mai troppo tardi per rimediare. Andando avanti negli anni, è possibile se vogliamo cercare di migliorare il nostro rapporto con nostro padre, se non è stato idilliaco.
Anche cercare figure alternative è un buon metodo. Molti che non hanno avuto un padre, hanno fatto riferimento ad uno zio o un nonno.
Analizzare le nostre ansie o difficoltà a rapportarci con gli altri anche alla luce di un rapporto difficile e tormentato con i nostri genitori o con uno di essi, può essere un primo passo nella risoluzione di qualche nostro piccolo problema.
Banca della terra

L’importante è provarci, fare chiarezza e cercare di capire e andare in fondo alla nostra anima; solo così riusciremo a migliorare

giovedì 9 marzo 2017

Il finocchio da sempre usato nelle diete, funziona ma attenzione a come viene usato

La principale caratteristica di questa verdura è che è gustosa e contiene pochissime calorie.
Inoltre restituisce sempre un buon senso di sazietà.

Il contenuto di grassi è fra i più bassi in assoluto. Fa anche molto bene all’intestino, in quanto contiene fibre e minerali come il potassio e il calcio. Il finocchio quindi è un alimento molto nutritivo.
La dieta del finocchio che molti seguono è la seguente:
Lunedì 200 ml di latte vegetale, 30 gr. Di cereali integrali, una mela o kiwi; A pranzo 80 gr. Di pasta, 60 gr. di breasaola con un finocchio. Merenda e spuntino un frutto. Per la cena 150 gr. di carne, due finocchi e una macedonia.

Scienza e Salute

Durante tutta la settimana si possono variare gli alimenti introducendo riso al posto della pasta, pesce e consumando sempre yogurt e almeno due finocchi al giorno.


Il finocchio può essere consumato anche prima di ogni pasto, in quanto riduce il senso di fame.
Chi segue diete particolari deve rivolgersi sempre ad un Nutrizionista e in caso contrario non rinunciare mai a tutti i nutrienti che una alimentazione varia offre.
Bisogna ad ogni modo consumare sempre un po’ di tutto, con maggiori quantità di frutta e verdura.




mercoledì 8 marzo 2017

Il segreto per far durare una relazione Ecco ciò che emerge dalla ricerca Hygiene Matters

Hygiene Matters, è il nome di una ricerca condotta sui motivi per i quali l'amore non dura. Al primo posto risulterebbe una scarsa igiene.


Cina, Francia, Germania, Italia, Spagna, Svezia, Messico, Olanda, Russia, India, Regno Unito e Stati Uniti i paesi dove è stata condotta una ricerca che ha preso a campione 12 mila persone. 



La ricerca è stata commissionata da un' azienda leader mondiale nel settore dell’igiene, con il  Water Supply and Sanitation Collaborative Council, che  promuove il dialogo globale sul tema dell’igiene. 
L'obiettivo è quello di aiutare le persone sul tema dell'igiene al fine di migliorare l'igiene generale e di conseguenza la salute.  


In Italia è emerso che il 75% delle persone è preoccupata dell'igiene al primo appuntamento. Al 62% dei francesi invece importa l'igiene al primo appuntamento, mentre al 54% si posizionano i tedeschi. 

Gli intervistati italiani, almeno quattro su dieci, hanno ammesso che la loro relazione non è durata a causa dell'igiene. 

Al primo posto - 50% sia per uomini che per donne , si trova il cattivo odore. Per gli uomini è più importante l'igiene intima, mentre per le donne l'igiene orale. 

 Dna Solutions shop  


Alcune regole fondamentali di corretta igiene:

L'igiene personale è importante anche nella prevenzione di molte malattie, sopratutto infettive. 

Importantissima è l'igiene delle mani. Le mani toccano ogni cosa. 

L'igiene orale. Dentifrici specifici e pulizie dei denti frequenti, filo interdentale e così via.

L'igiene del corpo. Docce frequenti, uso di asciugamani puliti.

Sostituzione quotidiana della biancheria intima. 

Igiene Intima. Utilizzo di detergenti non troppo aggressivi. 

Cambio lenzuola e federe. Il cambio va effettuato almeno due volte alla settimana. Nelle lenzuola si annidano germi e batteri. 

Igiene del naso. Utilizzo di fazzolettini, ma esistono anche alcuni prodotti per lavaggi. 

Igiene dei capelli. Lavaggi almeno due alla settimana. 

A cosa serve la Silk Hands?

Da uno studio Ohio Medicaid Assessment Survey emerge come fare per combattere l'obesità

Meno probabilità di diventare Obesi per chi mangia a casa cibi cucinati e non guarda la Tv durante i pasti. 


E' quanto emerge da uno studio condotto da Ohio Medicaid Assessment Survey.  Su 12.842 adulti analizzati, che avevano consumato almeno un pasto in famiglia, un terzo è risultato con un indice di massa corporea di oltre 30.

Lo studio ha analizzato altre abitudini. Oltre al numero di volte in cui il campione aveva consumato pasti in famiglia, se durante i pasti guardavano la Tv. 
Controllare il peso con i Nutraceutici

la ricerca ha evidenziato che le persone che consumano pasti a casa hanno il 26% di probabilità in meno di diventare obesi. 


Le persone invece che non guardavano la Tv durante i pasti avevano una probabilità inferiore del 37% di non diventare obesi.

La probabilità di ingrassare invece per chi guarda la Tv durante i pasti sale. Inoltre secondo un altro studio condotto pare che I pasti in famiglia proteggono la salute dei bambini sotto molti aspetti.

Lo studio è stato condotto da Amanda Trofholz, che asserisce -   i genitori possono prendersi questo momento per controllare i figli e educarli a porsi dei limiti nell’alimentazione. Avere la televisione accesa durante il pasto potrebbe ridurre l’opportunità di questo contatto tra i membri e mitigarne gli effetti protettivi


martedì 7 marzo 2017

Volete essere donne di successo? Ecco cosa fare Prima di andare a letto

W le Donne! Ecco qualche consiglio per essere donne di successo e vivere la vita in modo pieno.


Iniziare la giornata con il giusto ottimismo e con il pieno di energie. Tutto dipende da come è passata la notte.



Si parte dal pigiama, il quale deve essere comodo e indossato appena prima di andare a letto.
Non è una cattiva idea preparare il tavolo con la colazione per la mattina successiva. In questo modo avremo più tempo per consumare la colazione con la giusta tranquillità.


Rilassarsi sul divano guardando una bel film o una serie tv.  Qualche minuto per una sana meditazione non fa male.
Raccogliere le idee e trascrivere le cose da fare l’indomani, servirà ad essere più concentrati sugli obiettivi.


Una buona tisana rilassante, un massaggio e qualche goccia di olio essenziale alla Lavanda su un fazzoletto, sono sane abitudini che aiutano ad affrontare con maggior grinta la giornata.

Infine un buon bagno caldo rilassante può solo far bene.


sabato 4 marzo 2017

Tachicardia e palpitazioni da ansia Come riconoscerle

L'ansia e la tachicardia possono essere confuse. Quando siamo in presenza di tachicardia i battiti sono circa 130 al minuto. 

Banca della Terra
E' importante riconoscere i sintomi legati alle palpitazioni derivanti da ansia e alla tachicardia (battito accellerato).

L'ansia può essere confusa con la tachicardia, in quanto in momenti di tensione dovuti ai più diversi motivi, si verifica spesso un aumento dei battiti. La tachicardia però è accompagnata da vampate di calore, nausea e sudorazione. Il fenomeno va via lentamente.
Esaurimento da genitore perfetto

L'ansia può essere provocata da eccessiva preoccupazione oppure paura e terrore. La tachicardia è un fenomeno legato al cardio.
Per questo motivo, anche grazie all'ausilio di uno specialista è importante individuare i sintomi e il reale disturbo. Bisogna capire se le palpitazioni derivano da agitazione e ansia oppure da tachicardia.
Stile Libero

A seconda del tipo di disturbo, si potrà agire in modo diverso e attraverso l'utilizzo di farmaci. In caso di ansia è molto utile il controllo della respirazione (respiri profondi). L'attività fisica e l'uso di prodotti naturali (camomilla, melissa, passiflora) possono dare un importante aiuto nella risoluzione della patologia.

Bisogna tener presente che l'ansia è sempre legata a situazioni di disagi, che sarebbe bene approfondire e cercare di risolvere.
Soluzioni In periodi di stress psico-fisico


Da uno studio canadese i rischi della pipì nelle piscine

Un interessante studio canadese ha rivelato la percentuale di urina presente nelle piscine. Pare che l'abitudine di urinare in acqua sia abbastanza frequente. Questo studio mette in guardia anche da possibili rischi.

E' Lindasay Blackstock, ad aver condotto la ricerca all'Università di Alberta, in Canada. Pare che in una piscina di 830 mila litri, siano stati trovati 75 litri di urina. 
Sono state analizzate alcune piscine con idromassaggio di molti Hotel, che hanno dimostrato addirittura una percentuale superiore di urina. 

Il test usato ha misurato la percentuale di un edulcorante, presente in molti alimenti industriali, che raggiunge direttamente l'urina, senza essere filtrato dall'organismo umano. 

I ricercatori canadesi hanno affermato: Il nostro studio dimostra che l’abitudine di far pipì nelle piscine è più che diffusa, ma vorremmo che servisse anche a promuovere una maggiore educazione verso gli altri.
Anche se non è stato condotto nessuno studio simile in Italia, pare che questa abitudine sia molto diffusa fra i nuotatori. 
I rischi.  Alcune sostanze presenti nelle urine, come Urea, ammoniaca e creatinina, una volta a contatto con il disinfettante presente nelle acque delle piscine, diventa nocivo e può provocare irritazioni oculari e respiratorie. Infatti molti episodi di asma di chi nuova, sono attribuibili a questo motivo.