Follow by Email

lunedì 30 ottobre 2017

Perché soffriamo di ansia e irritabilità? Scopri il benessere con poche mosse

La suscettibilità spesso può essere legata al consumo di alcuni alimenti, come caffè, cioccolato, tè, cola, guaranà, matè, energy-drink eccetera. Tali sostanze contengono caffeina, il cui eccessivo consumo può provocare alcuni problemi come tachicardia e tremori, ma anche ipertensione e gastrite.

Life style slow - un nuovo stile di vita
La caffeina è un eccitante naturale e in dosi basse serve per tonificare e dare energia, favorire la concentrazione e tenere l’organismo ben sveglio. Tuttavia un uso persistente e smodato di queste sostanze può provocare nervosismo, alterazioni epatiche, addirittura problemi cardiovascolari.
Nonostante ciò la caffeina può avere effetti positivi per la salute se consumata moderatamente. Il tè ad esempio ha proprietà antiossidanti, la caffeina diminuisce l’appetito, il cioccolato agisce positivamente sull’umore. Queste sostanze in via generale migliorano le condizioni della depressione. 
L’alcol invece non ha alcun beneficio sulla salute, in quanto non apporta nulla all’organismo in termini di vitamine o proteine ma serve solo da inibitore per alcune ore.
Un bicchiere di vino o una birra ogni tanto non sono da considerarsi alcolici.
Le bevande energetiche vanno invece usate con molta cautela, in quanto composte da altissimi livelli di caffeina e proprio questi drink causano agitazione e nervosismo.

Chi soffre di ipertensione o insonnia dovrebbe evitare del tutto questi alimenti o per lo meno in prossimità delle ore notturne. Anzi all’avvicinarsi delle ore di riposo notturno, bisognerebbe assumere tisane a base di camomilla o melissa e creare condizioni (luci soffuse, musica soft) che favoriscano la calma e il silenzio per preparare l’organismo al meritato sonno ristoratore.
Da evitare assolutamente di passare troppo tempo attaccati allo schermo del pc o dello smartphone nelle ore serali; la luce blu emessa da questi dispositivi ri-sveglia il cervello - La luce blu ha lo stesso effetto che il sole ha sul nostro cervello; invia messaggi di risveglio, da evitare nell'approssimarsi delle ore notturne. 

Scopri tutti i nutrienti dei Kiwi

Cosa contiene il Kiwi e come può aiutare il nostro organismo?

Life style slow - un nuovo stile di vita
Innanzitutto contiene tanta vitamina C, poco sodio ma tanto potassio, che aiuta in caso di ipertensione. Inoltre è un frutto con poche calorie, un’importante vitamina, la E, che difende dall’invecchiamento.
I Kiwi sono efficaci nel contrastare l’insorgenza di tumori e difendono il DNA, di conseguenza il sistema immunitario.
L’elenco continua: ferro, fosforo, fibre vegetali. Contiene inoltre molta acqua e tanti minerali. Sono noti effetti benefici su chi soffre di attacchi di asma e aiuta a controllare il livello del colesterolo. Può essere mangiato anche con la buccia, ovviamente ben lavata con bicarbonato, è ottimo  per chi è a dieta. Può essere mangiato con prosciutto crudo, con zucchero, frullato ed è ottimo  anche il gelato.

Nella stagione invernale due Kiwi al giorno apportano un giusto equilibrio di vitamina C, la quale rafforza il sistema immunitario e divende l'organismo da influenza e raffreddore. 


Come scoprire la gioia di vivere Le risposte arrivano da uno studio

In base ad uno studio condotto sul benessere sono emersi alcuni elementi che determinano la gioia di vivere. Innanzitutto la libertà, ovvero l’indipendenza, la capacità di poter fare le proprie scelte autonomamente e senza vincoli. Spesso l’avidità o l’egoismo o semplicemente l’eccessiva ambizione ci fanno costruire prigioni di impegni improrogabili e legami difficili da eludere. Basta solo riappropriarsi del proprio tempo. 
Essere abili e capaci sul lavoro. E’ fondamentale sentirsi gratificati dall’impegno che viene profuso nella nostra attività, ci fa sentire utili e apprezzati. Imparare a vivere nel presente e non nel futuro o per il futuro e nemmeno nel passato; bisogna insomma godersi il viaggio sempre e comunque. Da numerosi studi è emerso che la forza e la salute della mente dipendono dalla capacità di vivere il presente. E’ possibile trarre benefici anche da momenti pesanti o di stallo, considerandoli semplici passaggi, viaggi attraverso nuove terre. Chiunque abbia rimpianti o si rammarichi per le cose che non ha, non sarà mai felice. Il famoso pensare positivo ha portato tanti individui a risultati eccezionali. Ulteriori indagini dimostrano come le persone più positive e realizzate sono quelle che si dedicano agli altri. Ciò non vuol dire necessariamente fare beneficenza o volontariato, ma anche solo ascoltare e dare consigli.
Infine una coscienza pulita, non appesantita da colpe, odio, pensieri ossessivi è il lasciapassare per la felicità. 

Un altro fattore importantissimo è costituito dallo stare bene con se stessi: raggiungere un buon equilibrio psico-fisico è un'altra tappa verso la serenità. 
Avere una adeguata forma fisica e raggiungere una buona autostima.
A ciò può contribuire molto il rapporto con gli altri. Avere tempo per gli amici ma anche scambiare due chiacchiere con chi si incontra al supermercato o con l’edicolante contribuisce a far crescere il buon umore e l’apprezzamento per sé stessi.

martedì 24 ottobre 2017

Scopri qual è la causa dei tumori

Cos'è l'acidosi?

L’acidosi si verifica quando l’organismo accumula troppi acidi.


Le cause più comuni sono poca frutta e verdura; poca assunzione di acqua; alimenti ricci di acidità come salumi, carne e formaggi; stati di stress; carenza di minerali e vitamine; assunzione di farmaci vita sedentaria
inquinamento.
In un organismo con un alto tasso di acidosi è più facile che si insedino cellule tumorali.
I sintomi più comuni sono secchezza cutanea, inappetenza, mal di testa, sonnolenza, insonnia, stipsi, alitosi, disturbi della respirazione, stati infiammatori, gastrite e altri disturbi. I cibi alcalini sono: frutta e verdura in particolare, pere, ciliegie, anguria, ribes.
Stile libero              Collezione
E' possibile effettuare un test per verificare il grado si acidità dell'organismo:
Basta acquistare della carta nitrazina (cartina di tornasole) e applicarvi saliva oppure urina, a stomaco vuoto.La carta rossa risulterà azzurra in stato alcalino, mentre quella azzurra indicherà l'acidosi se diventa rossa.
Le scorie necessitano di un’opportuna neutralizzazione per essere eliminate. La mancata o la insufficiente neutralizzazione (alcalinizzazione) provocano un accumulo di scorie acide che portano all’acidosi tissutale.
Esistono  alcuni prodotti  che contribuiscono a deacidificare l'organismo
L’impiego regolare di un prodotto alcalinizzante con Vitamine e Sali Minerali come Mineral Vita, unitamente ad una dieta ricca di frutta e verdura, specialmente alla sera, in concomitanza della ripresa dell’attività catabolica dei tessuti, consente di mantenere a livelli fisiologici il ph dell’organismo evitando quindi l’insorgere di uno stato di acidosi.

L'Aloe Vera  invece disintossica e depura l’organismo attraverso il sistema digerente.  E' necessario che sia Gel e non succo di Aloe.

Invecchiamento fisico e inquinamento sono strettamente legati


L'invecchiamento fisico dipende da tanti fattori; infatti esistono alcuni individui che pur avendo un'età avanzata anagraficamente sembrano e si sentono più agili e giovani. 

Life style slow - un nuovo stile di vita
Gli esperti raccomandano sempre ad ogni età l'esercizio fisico; se non ci va di correre, possiamo passeggiare, purché ciò sia fatto con costanza almeno mezz’ora al giorno. Un buon esercizio può essere quello di salire le scale, muoversi facendo qualche faccenda domestica come spazzare, pulire i vetri, fare giardinaggio. L’importante è non fare della sedentarietà uno stile di vita; è necessario restare in continuo movimento anche se sei in casa; qualche piccolo esercizio con piegamenti sulle gambe, basterà di tanto allungarsi stirando gambe e braccia e così via.

Purificarsi e purificare gli ambienti

E' molto importante purificare l'aria in casa - Esistono Purificatori con ionizzatore  al plasma e filtro elettrostatico capaci di  porre fine all'inquinamento negli appartamenti   
Molte persone hanno l’abitudine di avere in casa, come ornamento piante di vario genere, questa è un’ottima abitudine (facendo attenzione al tipo, alcune hanno agenti tossici); il verde, ossigena l’aria ed inoltre esistono anche alcune piante antismog.
Un’altra fonte di inquinamento è rappresentata dalle onde magnetiche, quindi dai telefonini e antenne ad esempio. E’ sbagliato dormire con il cellulare acceso sul comodino, anzi quando lo si usa è importante adoperare l’auricolare non solo quando si guida, infatti le onde del telefono possono provocare con il tempo tumori al cervello. E’ necessario, quando si dorme spegnere anche lo stand-by di tv, decoder. Tutti i dispositivi magnetici ed elettronici oltre che inquinare, con le loro onde provocano spesso irritabilità. L’inquinamento in generale causa insonnia, stati di ansia oltre a far insorgere nuove allergie. Se hai una stampante a casa, non usarla mai nella camera da letto, poiché quando stampa inquina attraverso l’impiego del toner, che è come ben sai una sostanza altamente tossica. Infine la fonte di inquinamento per eccellenza, viene dall’impiego di detergenti, che puliscono in profondità, igienizzano ma spesso puoi  ignorare che molti contengono sostanze chimiche inquinanti. Tracce di questi elementi restano sul pavimento e su tutte le superficie che vengono pulite. Basta semplicemente limitare al minimo il loro uso, usandoli solo in casi rari, prediligendo l’uso di detergenti ecologici, anche il fai-da-te è una buona soluzione (sul web esistono molti siti che insegnano a fabbricare ogni tipo di detergente: dallo shampoo ai bagnoschiuma ai detersivi per i piatti, per i vetri e così via – ad esempio uno shampoo molto efficace può essere ricavato unendo farina di ceci e aceto). Un esempio pratico è quello di aggiungere aceto all’acqua per pulire i vetri ma anche superfici come il lavandino e il pavimento. L’aceto può essere usato anche senza acqua in quanto ha un forte potere sgrassante prodotto che fra le tante proprietà ha quella di disintossicare e depurare l’organismo è Aloe Gel
L'invecchiamento precoce è sicuramente provocato dall'inquinamento a cui siamo continuamente sottoposti. 

Un altro integratore che ha un forte potere depurante è il Mineral Vita
Mineral Vita Integratore  di vitamine A –  C –  D3 – Calcio – Manganese – Rame – Cromo – Magnesio – Ferro – Selenio – Citrato – Potassio
Una delle funzioni del Mineral Vita è la deacificazione dell’organismo, aiuta ad eliminare quindi le scorie acide. Una percentuale alta di intossicazione, cioè di scorie, aumenta il rischio di malattie e patologie gravi. Proprio in un corpo non depurato si annidano batteri e si creano le condizioni per la malattia. Anche prima di iniziare una terapia o una cura, è fondamentale depurare il più possibile l’organismo, per far sì che un trattamento abbia i migliori effetti.
Anche la sudorazione elimina le tossine, l’urina, i polmoni espellono le sostanze tossiche.

Un organismo non depurato abbastanza è campo fertile per qualsiasi tipo di malattia. In un corpo contaminato da scorie eccetera la patologia attecchisce più frequentemente, ecco l’importanza della depurazione.
Dna Solutions               

lunedì 23 ottobre 2017

Ecco la ginnastica anti-caduta per gli anziani


La società di fisioterapisti professionisti inglesi, consiglia agli over 65 di portare i sacchetti della spesa, fare giardinaggio e passare l'aspirapolvere.

Life style slow - un nuovo stile di vita

Secondo il parere dei fisioterapisti questi semplici gesti servirebbero per rinforzare i muscoli ed evitare le cadute. Secondo alcuni sondaggi la maggior parte degli anziani è a rischio di fratture proprio perché non esegue esercizi di resistenza e rinforzo.

Dna Solutions - Soluzioni di prevenzione

Il sistema sanitario inglese ha introdotto delle linee guida al riguardo che prevedono, fra le altre cose, almeno due sessioni settimanali di esercizio, sollevando pesi (sacchetti della spesa).
La ginnastica per anziani è una pratica importante per mantenersi attivi e tonici; muscoli ed ossa vanno continuamente allenati.

Il consiglio da seguire è quello di fare molta attività fisica, trovando varie soluzioni (faccende domestiche, salendo le scale a piedi, passare l'aspirapolvere, passeggiare al parco).
E' importantissimo eseguire esercizi di sforzo vari quando si ha ancora la forza di farlo cercando di non smettere, donando ogni giorno al proprio organismo la giusta dose di attività fisica e movimento.

Stile libero

Infezioni da batteri resistenti

venerdì 20 ottobre 2017

Rischio 10 milioni di morti nel 2050 per Antibiotico - Resistenza


La resistenza agli antibiotici sta diventando un problema in Europa. Purtroppo in Italia è una vera emergenza. Secondo l'Oms, nel 2050 si rischierà di arrivare a 10 milioni di morti a causa della Antibiotico-Resistenza. La situazione ha diverse cause e scenari di vaste proporzioni. Ad oggi i dati parlano di 4 milioni di infezioni in Europa e 37 mila morti.

Negli ospedali italiani sono circa 300 mila i pazienti colpiti da infezioni, sopratutto nella terapia intensiva. Spesso i germi vengono trasportati da paziente a paziente a causa di una scarsa igiene da parte del personale sanitario. 

A breve sarà approvato il Decalogo per l'uso corretto degli antibiotici


E' in arrivo il primo Decalogo per l'uso corretto degli antibiotici realizzato dal Gisa (Gruppo italiano per la steward antimicrobica) e presentato al Ministero della Salute.
Tale documento sarà approvato la prossima settimana dalla Conferenza Stato-Regioni-ndr.

Le cause della resistenza agli antibiotici

Purtroppo come tutti ben sanno, negli allevamenti di animali si fa troppo uso di antibiotici e questa è una delle cause della resistenza. In secondo luogo moltissime persone preferiscono il "fai-da-te", assumendo antibiotici senza consultare il medico. Negli ultimi tempi, purtroppo non si è fatta molta ricerca e di conseguenza non sono stati scoperti e sperimentati nuovi tipi di antibiotici. I viaggi all'estero o la presenza nel nostro paese di stranieri provenienti da zone con patologie che in Italia sono state debellate da secoli, non aiuta a migliorare la situazione. Molti esperti trovano anche una causa nella poca diffusione dei vaccini.

Un organismo sano con un sistema immunitario adeguato è meno soggetto a infezioni, per questo è importante condurre uno stile di vita sano, praticando molta attività fisica e integrando nutrienti in modo adeguato - Nutraceutici con potere antibiotico e antinfiammatorio

Cosa possiamo fare per difenderci dalle infezioni

In attesa che il nuovo Decalogo entri in vigore, da anni gli esperti danno indicazioni sui comportamenti più consoni da adottare per evitare la resistenza agli antibiotici:

  • Evitare l'abuso di antibiotici senza il parere del medico;
  • Ridurre il consumo di carne;
  • Lavare frequentemente le mani con qualsiasi tipo di detergente (insaponando per almeno 20 secondi);
  • Evitare luoghi affollati;
  • Consumare frutta e verdura e cibi con vitamina C;
  • Assumere spezie e alimenti con proprietà antivirali e antibiotiche naturali come Aglio, Echinacea, Cipolla, tè verde, origano (anche con uso di Integratori naturali)





martedì 17 ottobre 2017

Il Ministro De Lorenzo fu condannato per legge Vaccino obbligatorio 1991

Un po' di storia. Quando si gioca con la salute. Quella degli altri!

Anno 2012 - I vaccini obbligatori sono 4: Tetano, poliomelite, Epatite B, difterite. 
Il vaccino obbligatorio per l'Epatite B in Italia diventa obbligatorio dal 1991, grazie ad una legge fatta dal Ministro della Salute Francesco de Lorenzo. 

Solo Tangentopoli smaschera ciò che era avvenuto: Il Ministro De Lorenzo e il responsabile del settore farmaceutico Duilio Poggiolini presero una tangente di 600 milioni di lire dall'unica azienda farmaceutica produttrice del vaccino, la Glaxo- SmithKline per rendere obbligatorio il vaccino contro l'Epatite B.

Ecco alcune idee di disintossicazione dolci per un bambino vaccinato

Non erano state fatte sperimentazioni sulla pericolosità di quel vaccino e nonostante ciò la legge di vaccinare divenne obbligatoria. 
In seguito fu accertato che il vaccino contro l'Epatite B, causava demielinizzazione del sistema nervoso, in particolare di sclerosi a placche.
Nel 1994 anche la Francia rese obbligatorio il vaccino, per poi ritirarlo nel 1998, in seguito ad autorevoli studi effettuati dalla sanità statale  francese che dimostrarono una elevata incidenza di casi di sclerosi multipla.
Oggi solo in Italia il vaccino contro l'Epatite B è obbligatorio; negli altri paesi europei è consigliato.


Nel nostro paese altre 20 Aziende farmaceutiche furono condannate a pagare briciole rispetto a ciò che avevano intascato con i vaccini. 

Fonti:


Vaccini al mercurio - da Report del 2000



La Glaxo è anche stata condannata da un tribunale argentino per aver testato i vaccini contro la malaria su bambini in Argentina, Panama, Bolivia, provocando 14 vittime innocenti. 
La Glaxo Smith Kline ha una lunga storia di corruzione alle spalle. Medici corrotti, giro di mazzette.

Nel 2014 Il Ministro Lorenzin con il Professor Sergio Pecorelli, Presidente dell'AIFA si assume la responsabilità di guidare le campagne vaccinali nel mondo. Questo è stato deciso dal Global Health Security Agenda.
Ma ben presto il Professor Pecorelli è costretto a dimettersi per "legami dubbi con aziende farmaceutiche"
Cronostoria politica
  • -          Dicembre 2015 Glaxo Siena e Verona minaccia licenziamenti e chiusura per trasferimento all’estero degli impianti – Presidente del Consiglio Matteo Renzi
  • -          Aprile 2016 la Glaxo non licenzia, non chiude anzi investe in Italia un miliardo di euro
  • -          Maggio 2017 vaccini obbligatori






lunedì 9 ottobre 2017

Immunoterapia: il primo centro di cura del cancro a Siena

Sono alcuni anni che si parla di "Immunoterapia". Il trattamento pone al centro della cura il sistema immunitario e consiste proprio nell'agire su di esso per combattere il tumore. Il nuovo centro Cio (Centro di immuno-oncologia), occuperà una superficie di 1.250 metri quadri. 

Life style slow - un nuovo stile di vita
Gli obiettivi del Cio
Il direttore del centro, Michele Maio, spiega che la nuova realtà si pone come obiettivo quello di coniugare la ricerca scientifica e la pratica clinica, per conquistare nuove forme e strategie di lotta contro il cancro. Si prevede che nel 2017 affluiranno nella struttura di Siena circa 3000 nuovi pazienti, di cui il 75% verrà inserito nel programma di studi clinici.
La sperimentazione e la ricerca danno molte speranze per la cura del cancro, basti pensare che negli Stati Uniti solo il 5% dei malati di tumore è inserito in programmi di sperimentazione. Sono presenti all’ interno della struttura  un reparto clinico di Immunoterapia oncologica e un laboratorio per tutte le attività a supporto della sperimentazione.
Il personale che presta la sua opera presso il Centro è composto 40 persone fra cui infermieri, medici oncologi, nutrizionisti e psico-oncologi. Oggi l'immunoterapia è usata per molti tipi di tumore come il melanoma, il tumore del rene e del polmone anche in stato avanzato. Gli studi effettuati hanno dimostrato come l'immunoterapia riesca ad allungare la sopravvivenza dei malati di tumore, ma anche a migliorare la qualità della vita. 
Il direttore del Centro di Immunoterapia, afferma però, che stando ai dati di oggi, solo il 50% risponde positivamente al trattamento. La sfida, quindi, che il lavoro degli esperti si pone è quella di comprendere i motivi per i quali il 50% dei pazienti non risponde alla terapia
Stile libero                         Infezioni da batteri resistenti

giovedì 5 ottobre 2017

Emicrania: combatterla con l'esercizio aerobico

"Interval training", esercizio aerobico alternato ad alata e bassa densità - può essere un'arma efficace contro gli attacchi di emicrania - Lo rivela uno studio condotto dall'Università di Basilea.

Life style slow - un nuovo stile di vita



L'esercizio fisico a intervalli alternati consiste nell'alternare alcuni minuti di esercizio ad alta intensità a pochi minuti a bassa intensità (riposo o intensità moderata). Questo tipo di esercizio, secondo lo studio condotto da Alice Minghetti, costituisce una terapia complementare e preventiva per l'emicrania. 

Stile libero

Gli esperimenti effettuati dai ricercatori hanno coinvolto diversi pazienti, per i quali sono stati prescritti diversi tipi di esercizi.
I risultati hanno dimostrato che gli attacchi di emicrania si riducono notevolmente nei soggetti che hanno praticato "Interval training"; Vi sono stati effetti positivi anche se minori, per chi ha svolto un'attività fisica moderata. 

Lo sport attiva la circolazione e apporta maggiore quantità di ossigeno al cervello; per questi motivi si possono contrastare gli attacchi di emicrania ed avere effetti positivi sull'umore. 

Salute preventiva



mercoledì 4 ottobre 2017

Malaria: Come si contrae e come si cura

Cos'è la malaria?

E' una malattia infettiva che si contrae attraverso la puntura di zanzare infette.



La malattia è presente in molte regioni tropicali e assente da decenni invece nei paesi occidentali, anche se di recente si sono verificati alcuni casi. 
I sintomi della malaria somigliano molto a quelli di una normale influenza:
  • febbre alta;
  • brividi improvvisi;
  • vomito;
  • ittero;
  • diarrea;
  • sudorazione eccessiva;
  • dolori diffusi;
  • tachicardia
Bisogna tener presente che la malattia potrebbe colpire i reni, il fegato ma anche il cervello per cui si potrebbero avere convulsioni. 
Per diagnosticare la malattia è necessario un esame del sangue ed esistono farmaci efficaci per la cura della malaria. 

Prevenzione
La zanzara che punge una persona affetta da malaria preleva i parassiti responsabili della malattia, che si mescolano alla saliva della zanzara, provocando il contagio in caso di puntura ad un altro soggetto. 
Un metodo da adottare è quello di evitare punture di zanzare, attraverso fornellini e unguenti e pomate repellenti, zanzariere. 
Il contagio può avvenire anche attraverso l'uso di siringhe e aghi infetti, trasfusioni o interventi chirurgici.

Tempo di incubazione
Dal contagio ai primi sintomi può passare un tempo più o meno lungo; tutto dipende dal tipo di parassita. Quindi l'incubazione va da un minimo di 9 giorni ad un massimo di 40.

Per le persone che partono per i paesi a rischio è possibile seguire una profilassi che prevede l'assunzione a basse dosi di farmaci anti-malaria.







Le sette regole anti malanno Autunno primi freddi e primi raffreddori


L'Autunno è la stagione di passaggio dal caldo al freddo; proprio perché è un periodo di transizione che ci porta nella stagione invernale, può essere un'ottimo alleato per prevenire i futuri malanni e prepararci alla stagione fredda.

E' possibile fin da ora adottare alcune azioni per ridurre il rischio di raffreddori e malanni.

  1. La prima regola è mangiare sano: molta frutta e verdura e cibi integrali; consigliati gli integratori di Aloe Vera da assumere a cicli;
  2. Dormire un numero di ore adeguato (dalle 5 alle 7/8 ore in modo continuato); Infatti dormire poco abbassa le difese immunitarie;
  3. Praticare attività fisica regolare (ogni giorno fare almeno una passeggiata di 30 minuti), passare l'aspirapolvere, salire le scale ecc.;
  4. Igiene: Il lavaggio delle mani frequente riduce il rischio di contagio. Le mani devono essere insaponate per almeno venti secondi per disinfettarle bene;
  5. Evitare ansie, preoccupazioni e stress. Tutte queste cose abbassano le difese immunitarie;
  6. Evitare luoghi affollati e andare in giro sempre con foulard e maglioncini;
  7. Frequentare le persone; Socializzare è un ottimo toccasana per lo spirito e il corpo



Infezioni da batteri resistenti                                   Stile libero

Dna Solutions

Altri consigli per evitare il raffreddore 

  • Assumere molti cibi con vitamina C (agrumi, peperoni, cavolfiori, pomodori, Kiwi);
  • Fare il pieno di Vitamina D  (cereali, latte, mandorle);
  • Bere molti liquidi (acqua, evitare bevande zuccherate)

lunedì 2 ottobre 2017

Scopri le tante virtù delle spezie

Le spezie, spesso sottovalutate hanno una grandissima varietà di proprietà che le rende uniche e che aiutano la salute e sono un vero toccasana per una vastissima gamma di patologie. 

Infezioni da batteri resistenti

Alcune spezie sono antinfiammatorie, altre hanno proprietà energetiche, contro le infezioni e calmanti.
Vediamo nello specifico le proprietà benefiche delle spezie -

Rinforzo delle difese immunitarie:


  • Chiodi di garofano - proprietà analgesiche e antibatteriche, aiuta a combattere stati influenzali e stanchezza - Tisana insieme a zenzero e scorza di limone;
  • Anice stellato - antiinfiammatorio;
  • Cannella - contro mal di gola e raffreddore;
  • Zenzero - contrasta la ritenzione idrica;

Spezie disintossicanti:
  • Noce moscata;
  • Pepe garofanato
L'aglio è antibatterico e amico delle ossa, il peperoncino è un cardioprotettivo naturale, ha proprietà antiinfiammatorie, ricco di vitamina C e vitamina E, lo Zafferano contiene vitamina A, B1 e B2, placa l'ansia, si usa contro lo stress e la depressione.
Infine l'origano è un antibiotico naturale, può anche essere usato per i suffumigi in caso di raffreddore.

Dna Solutions                               Stile libero

domenica 1 ottobre 2017

Uno studio rivela da dove arriva il buonumore

Uno studio dell'Università di Warwick,  pubblicato sulla rivista Royal Society Open Science, ha rivelato che il buonumore e il malumore dipendono dal "contagio sociale", cioè dagli stati d'animo degli amici. 

Lo studio ha interessato 2194 ragazzi e la loro rete di amicizie e contatti e sul loro umore ed è stato evidenziato che l'umore come anche la perdita di interesse si sviluppa all'interno dei rapporti sociali. 
L'umore si diffonde da persona a persona; precedentemente altri studi avevano evidenziato che negli adolescenti l'amicizia può essere di aiuto e sostegno, per cui le emozioni possono essere influenzate dai contatti sociali e da che modo i sentimenti vengono espressi. 

Lo studio condotto offre strumenti importanti per monitorare anche la depressione negli adolescenti durante la loro crescita. 
            Dna Solutions                                                     Carenza Antitetanica


Sulla felicità e sul buonumore sono stati condotti moltissimi studi, infatti in rete girano molti consigli su come essere felici - Ecco un  breve riassunto dei principali modi attraverso sentirsi felici:
  • Il profumo (olii essenziali) ha un accesso diretto al cervello - alcuni rilassano come la lavanda;
  • Musica e danza - Ballare al ritmo della musica riduce lo stress, liberando il buonumore;
  • Alcuni cibi danno un senso di appagamento come i dolci e il cioccolato;
  • Abbigliamento - Indossare un bel vestito, come una collana che ci piace, migliora l'autostima