Follow by Email

mercoledì 4 ottobre 2017

Malaria: Come si contrae e come si cura

Cos'è la malaria?

E' una malattia infettiva che si contrae attraverso la puntura di zanzare infette.

Life style slow - un nuovo stile di vita

La malattia è presente in molte regioni tropicali e assente da decenni invece nei paesi occidentali, anche se di recente si sono verificati alcuni casi. 
I sintomi della malaria somigliano molto a quelli di una normale influenza:
  • febbre alta;
  • brividi improvvisi;
  • vomito;
  • ittero;
  • diarrea;
  • sudorazione eccessiva;
  • dolori diffusi;
  • tachicardia
Bisogna tener presente che la malattia potrebbe colpire i reni, il fegato ma anche il cervello per cui si potrebbero avere convulsioni. 
Per diagnosticare la malattia è necessario un esame del sangue ed esistono farmaci efficaci per la cura della malaria. 

Prevenzione
La zanzara che punge una persona affetta da malaria preleva i parassiti responsabili della malattia, che si mescolano alla saliva della zanzara, provocando il contagio in caso di puntura ad un altro soggetto. 
Un metodo da adottare è quello di evitare punture di zanzare, attraverso fornellini e unguenti e pomate repellenti, zanzariere. 
Il contagio può avvenire anche attraverso l'uso di siringhe e aghi infetti, trasfusioni o interventi chirurgici.

Tempo di incubazione
Dal contagio ai primi sintomi può passare un tempo più o meno lungo; tutto dipende dal tipo di parassita. Quindi l'incubazione va da un minimo di 9 giorni ad un massimo di 40.

Per le persone che partono per i paesi a rischio è possibile seguire una profilassi che prevede l'assunzione a basse dosi di farmaci anti-malaria.





Nessun commento:

Posta un commento