Follow by Email

venerdì 30 settembre 2016

Come imparare a leggere le etichette

Life style slow - blog

Per un corretto consumo sia di alimenti confezionati che di integratori o medicinali è sempre utile saper leggere con attenzione le etichette per valutare la provenienza e la bontà dei prodotti, ma anche per scoprire se contengono sostanze nocive.

I Prodotti Bio 

Alcuni Organi preposti alla sicurezza alimentare

  • EFSA - Agenzia per la sicurezza alimentare
  • JECFA - Joint Expert Commitee on Food Additives
  • FAO - Food and Agricolture Organization
  • OMS - Organizzazione Mondiale Sanità

La legge in materia di sicurezza alimentare prevede l'autocontrollo, ossia la responsabilità dell'Imprenditore a tutelare la sanità dei prodotti, la provenienza e così via.

I NAS - Nucleo Anti sofisticazioni dei Carabinieri vigilano in accordo con il Ministero della Salute, su tutte le fasi della filiera alimentare.


Impariamo a riconoscere le Composizioni 

Maltodestrine - Carboidrato complesso ottenuto tramite processi chimici di idrolisi - sostituto del destrosio

Fruttosio - Monosaccaride - Stessa molecola del glucosio - provoca aumento dei trigliceridi

Acido citrico - presente in frutta e verdura - Antiossidante

Sodio Benzoato E211 - Conservante alimentare - contro lieviti e batteri contenuti nei prodotti acidi

Sorbato di Potassio   E201 - Conservante - 875 milligrammi al giorno sono consentiti dalla legge

Biossido di Silicio E551 - Prodotto sinteticamente mediante processo di idrolisi - Fortifica ossa e metabolismo del calcio

Stereato di Magnesio  E470B - Antiagglomerante - migliora l'amalgamazione delle polveri (usato per  medicinali e  integratori)

Aspettativa di vita in Italia                        Dna Solutions



La Nutraceutica applicata all’alimentazione Agricoltura alternativa Celichia e allergie al Glutine


Cos’è la Nutraceutica?

Nutraceutica – Studio delle proprietà terapeutiche e preventive di alcuni alimenti.

Forse il sogno della scienza e della medicina si sta avverando; da alcuni anni si parla sempre più di Nutraceutica, di prodotti e soprattutto alimenti nutraceutici, cibi cioè che rappresentano vere e proprie terapie e prevengono molte patologie.
Cibo come medicina

Una grande conquista  


Alcune Aziende si sono impegnate nello studio e nella realizzazione di prodotti e Integratori Nutraceutici, come la Dna Solutions che coniuga la Prevenzione attraverso test genetici, come strumenti di prevenzione, per capire l’ereditarietà e le  predisposizioni genetiche in fatto di patologie.
La Nutraceutica applicata all’Agricoltura
Alcuni studiosi al Politecnico di Bari lavorano ad applicazioni in agricoltura per una sonda ad ultrasuoni che moltiplichi il contenuto di Polifenoli nell’olio e nel vino.
I Polifenoli (Vitamina P), sono sostanze presenti in molte piante e hanno innumerevoli proprietà.


Olio e Vino sono due importantissimi alimenti, che contengono nutrienti fondamentali nella nostra alimentazione, per cui è bene sceglierli rigorosamente BIO


                                                          

I Polifenoli principalmente sono contenuti in frutta come l’uva, frutta secca, grano saraceno,  vino rosso, cereali, nel tè, nell’olio d’oliva, negli agrumi, nel cacao.


In via generale i Polifenoli proteggono dall’invecchiamento e da processi infiammatori e da alcuni tumori.

Studi sul Glutine – Glutine allergie – Celichia sensibilità al glutine  

Un interessante articolo sulla Celichia e allergie al Glutine: le soluzioni

Esperimenti sul glutine
All’università di Foggia Carmela LaMacchia, ha trattato in vitro il grano arso ad alte temperature per eliminare l’effetto glutine.

Nell’Agricoltura come nel mondo dei cibi in generale è in atto una grande rivoluzione, che tende a introdurre sempre di più la Nutraceutica – termine già in uso dal 1989, frutto dell’unione di due termini: Nutrizione e Farmaceutica  -  lo studio delle proprietà terapeutiche e preventive degli alimenti.

Agricoltura alternativa
Un’agricoltura multifunzionale, attraverso una micro-azienda, denominata Le vie della canapa Ecco il metodo di coltivazione della Canapa utilizzato da Lorenzo Bottani 


lunedì 26 settembre 2016

Tutto quello che non sappiamo sul Sistema immunitario


Partiamo da cosa sappiamo sul sistema immunitario

Sappiamo che è simile ad un esercito e che combatte chi vuole attaccare il nostro organismo: virus, batteri, agenti esterni.

Il tè Verde  tutte le proprietà

Il sistema immunitario deve riconoscere tutto ciò che è esterno e che nuoce all’organismo.
La malattia non nasce solo perché agenti patogeni esterni ci attaccano, ma soprattutto perché essi trovano un fertile terreno: la predisposizione.
L’attività del sistema immunitario deve essere libera di funzionare e quindi l’organismo pulito il più possibile da cellule morte e tossine.
E’ importante dunque drenare l’organismo, ecco gli Alimenti Drenanti


Ecco quello che non sappiamo del sistema immunitario: Non deve essere rinforzato ma aiutato a funzionare bene, regolato. Deve riconoscere le cellule estranee all’organismo.
Spesso il sistema immunitario può risultare difettoso e dare origine a diversi paradossi:

  •          Produzione di troppi anticorpi, chiamata Iperimmunità, che provoca allergie, malattie autoimmuni;
  •          Carenza di anticorpi o Ipoimmunità, che può contribuire alla manifestazione di diversi tipi di infezioni e sviluppo di tumori
Ricette BIO                                                                BioCatalogo
Il sistema immunitario ha un equilibrio altamente sensibile e può essere influenzato non solo da fattori esterni, ma soprattutto da elementi interni; nello specifico psico-fisici e soprattutto dal sistema nervoso.
Una predisposizione all’ottimismo e al buon umore rappresenta un funzionamento difensivo migliore del sistema immunitario.
Un interessante e intelligente articolo parla di cibi che aiutano (e non rinforzano) il sistema immunitario 





cacao 100% cioccolato fondente al 100%                            Sviluppare la Felicità


venerdì 23 settembre 2016

Cosa preparare per il pranzo e la cena? Problema risolto! Ecco Ricette Bio semplici e veloci

Il primo negozio BIO on line

Barrette energetiche fai da te biologiche

Ingredienti:
      50 grammi di proteine della soia in polvere
      90 g di fiocchi d’avena
       40 g di mandorle spellate
      10 g di bacche di goji
       50 g di uvetta
 40 g di datteri
 20 g di olio di germe di mais
 200 g di latte di soia

Preparazione

Tritare i datteri, dopo averli denocciolati e le mandorle. Unirle e lasciarle riposare in una ciotola per 24 ore.
Con l’impasto ottenuto aggiungendo anche il resto degli ingredienti formare delle barrette e metterle in una pirofila su carta forno e poi in forno a 30 gradi, avendo cura di girarle per cuocerle su entrambi i lati.

BioCatalogo

Basta farle raffreddare una volta tolte dal forno ed ecco barrette energetiche completamente BIO

Le mandorle sono un ottimo alimento; rinforzano il sistema nervoso e i muscoli, rendono la pelle elastica! 
Inoltre con le mandorle colesterolo giù, Buonumore su!!



Ricetta con le zucchine 
 


Le zucchine sono poco caloriche, contengono potassio, vitamina A e vitamina C.

Ecco le migliori ricette veloci con le Zucchine



  e un elenco di Agriturismi BIO  per chi volesse rilassarsi in Salute!!

mercoledì 21 settembre 2016

Bioedilizia vivere in una casa ecologica ed antisismica


Tutti sognano di avere una casa ecologica, magari di vivere green. Ma cosa significa veramente? Comporta delle scelte coraggiose, ma anche una nuova forma mentis, un nuovo stile di vita.
Bisogna innanzitutto partire dal materiale di cui sono fatte le case; di solito si tratta di materiale inquinante.

A Cambridge è stato sviluppato un nuovo materiale che ha caratteristiche molto simili alle ossa umane e che potrebbe essere impiegato in Edilizia. 


Se si parte da zero e la casa bisogna costruirla, è bene tener conto di alcuni aspetti come ad esempio:
  •     La posizione dell’edificio, scelta in modo da sfruttare al massimo l’illuminazione naturale e la ventilazione;
  •     Doppia esposizione con qualche finestra in più posizionata anche in alto, sul tetto, per garantire una buona areazione;
  •     La scelta e la posizione di piante sia fuori che dentro casa va fatta con una giusta strategia, sfruttandole sia d’estate che d’inverno;
  •     Il materiale di costruzione.  Il legno ad esempio è una buona soluzione, in quanto permette un notevole risparmio sia per la costruzione stessa che per il riscaldamento
  •    Materiali per isolamento termico (canapa, vari isolanti)
  •    Introduzioni di pannelli fotovoltaici
  •    Infissi a vetri doppi


Interno casa

Respirare aria pulita in casa è fondamentale. Ogni giorno le polveri sottili, prodotte dall’inquinamento ormai devastante sono una vera minaccia per la nostra salute.
Come fare?
  •    Circondarsi di piante, coltivare l’orto sul balcone. Le piante purificano l’aria e restituiscono ossigeno, che con l’Estate crea frescura
  •    Olii essenziali per purificare l’aria (Olio essenziale di lavanda)·     
  •     Uso di aspirapolvere, che oltre alla polvere elimina anche agenti inquinanti
  •   Deumidificare l'ambiente
  •   Elettrodomestici a basso consumo energetico
  •   Uso di detersivi naturali
                                                                   

              Le Regole per una casa antisismica






martedì 20 settembre 2016

Ricette Bio Frullato alla menta


Si chiamano frullati o centrifugati, sono un concentrato di sostanze rese liquide e quindi più digeribili dall’organismo. Possono servire per curare o alleviare piccoli disturbi o semplicemente per disintossicarsi e vivere meglio e in salute.

Ingredienti:
·        2 mele
·        2 gambi di sedano bianco
·        2 cetrioli
foglie di menta a piacere



Basta sbucciare le mele e i cetrioli, pulire il sedano e la menta e centrifugare il tutto.

A cosa è utile il centrifugato alla menta?

Una mela al giorno leva il medico di torno. Nulla di più vero! La mela contiene vitamina C, vitamina A, PP, B1, B2. La mela favorisce il dimagrimento ed inoltre non provoca fermentazione intestinale, indicata in caso di diabete, di gastrenterite e diarrea.
Ottimo rimedio contro l’asma, regola il colesterolo, riduce il rischio di diverticolosi, varici e di alcuni tipi di tumore, in particolare la mela annurca è indicata nella cura della poliposi intestinale.


Il Sedano è diuretico, depurativo, indicato per problemi ai reni e alla vescica, ottimo per la cura del meteorismo.

Il Primo negozio BIO on line

Il Cetriolo contiene fibre, potassio, calcio, fosforo, zolfo. Inoltre protegge i reni. Non è molto indicato se si ha un’infiammazione al colon, in quanto contiene fibre insolubili non facilmente digeribili.



La menta è un ottimo rimedio per i disturbi gastrointestinali, contiene anche vitamina C e il mentolo che aiuta in caso di raffreddore e tosse. Infine ha proprietà disinfettanti e antibiotiche.


Lavora con Noi
Info: dresser7@hotmail.it

BioCatalogo





venerdì 16 settembre 2016

L’Aspettativa di vita in Italia è scesa previsioni e prevenzione


L’Aspettativa di vita in Italia è scesa   Le previsioni e  La prevenzione


Le Statistiche

Le statistiche dicono che l’aspettativa di vita in Italia è di 82,94 anni, ma negli ultimi anni è in calo a causa della scarsa attenzione che si presta alla prevenzione.
L’Italia è agli ultimi posti infatti, fra i paesi europei per i costi dedicati alla  prevenzione.
La Prevenzione
I dati esaminati sono diversi e fra questi rientrano l’insorgenza di tumori curabili o almeno sui quali sarebbe efficace una corretta prevenzione.

Dove si vive di più?        

Il divario fra Nord e Sud continua a farsi sentire e le diseguaglianze crescono. Purtroppo viviamo in un Paese nel quale le cure mediche non sono accessibili per tutti. 


Per vivere bene e a lungo è fondamentale è il tenore di vita di un Paese in generale, cioè se un paese e i suoi abitanti non hanno problemi economici.
Il lato economico aiuta sia a seguire uno stile di vita sano, sia a fare prevenzione.


Scacco alla Crisi 

Di solito l’aspettativa di vita sale in quei paesi, nei quali non si sente la crisi economica, lo stile di vita è favorito dal clima e da poche preoccupazioni.

Se si continuano a guardare le statistiche delle cause maggiori di morte, rientrano certamente il fumo, la vita sedentaria, l’alimentazione, le ischemie.
TFK-500 Camminatore

 




La Fotografia
L’aspettativa di vita in Italia è in calo, le cattive abitudini sono dure a morire, la popolazione invecchia e ingrassa.
Di fondamentale importanza è la cura che si riserva alle persone anziane; le persone vanno curate e seguite, non abbandonate ai loro problemi.
Se ci prendiamo cura delle persone a cui teniamo si allunga anche la nostra vita!

mercoledì 14 settembre 2016

Tutto sulla dieta vegana Come seguirla e quando può salvare la vita

Secondo uno studio apparso sui Pnas sembra che la dieta vegana possa salvarci la vita.

Vegan a condizioni

Non bisogna mai affidarsi al fai da te – è necessario documentarsi, avere sotto controllo la propria salute vuol dire anche affidarsi ad un dottore o Nutrizionista ed effettuare periodicamente esami del sangue per verificare sempre che i valori rientrino nella norma.

Gli studi in oggetto si sono basati sulle diverse abitudini alimentari e ne è emerso che chi segue una dieta vegana abbia minor rischio di malattie cardiovascolari e tumori.

Il primo negozio BIO on line



Le stime parlano di Otto milioni di vite salvate grazie all’alimentazione vegana, sette milioni con quella vegetariana.

Le diete con un consumo eccessivo di carne e pesce danneggiano lo stato di salute ma influenzano anche i cambiamenti climatici a causa delle emissioni nell’ambiente.
Ecco perché essere Vegan, è una scelta di vita etica, quasi una filosofia, uno stile di vita che tende a salvare il mondo, proteggendo gli animali e proteggendo l’ambiente.

La dieta vegana è molto più rigida rispetto alla dieta vegetariana, in quanto prevede di eliminare i cibi non solo animali come pesce e carne, ma anche i loro derivati: uova, latte, miele eccetera.
Per quanto riguarda i bambini il discorso cambia - 

Ecco un articolo utile sull’opportunità di far seguire una dieta vegana ai bambini.




Una conseguenza negativa derivante dallo stile di vita vegano, potrebbe essere l’assenza della vitamina B12, la quale si trova principalmente in carne e pesce.
Per ovviare a questo problema, sii possono tranquillamente usare integratori alimentari con B12 o contenenti vitamine del gruppo B.
                       Total B - Dna Solutions

è altresì consigliabile sottoporsi periodicamente ad esami per individuare lo stato della vitamina B12, in quanto la vitamina B12  alta (caso raro), può comportare problemi cardiovascolari, come infarto, ipertensione, trombosi, tachicardia.
La mancanza di vitamina B12, può far insorgere invece l’anemia con tutte le complicazioni che ne derivano.

Dieta vegana Alimenti

Esistono numerosi siti ma anche libri, corsi che insegnano a vivere Vegan.
La maggior parte delle persone pensa che sia difficile seguire una dieta vegana, ma in realtà sono tante le alternative alimentari: Latte si soia, cereali, caffè d’orzo, verdure, frutta, fette biscottate, legumi di ogni genere, frutta secca.
Inoltre su internet le ricette Vegan impazzano, dalla frittata di ceci e patate, ai ravioli di spinaci, polpette di melenzane e zucchine, tofu, funghi, riso, insalate, vellutate, insomma si può dare libero sfogo alla fantasia e alla creatività e contemporaneamente rendere il nostro stile di vita più sano e più consapevole, rispettando l’ambiente che ci ospita!


dieta vegana libri


Hai qualche domanda o suggerimento Scrivici!!!

pprevenzione@gmail.com   oppure  dresser7@hotmail.it

venerdì 9 settembre 2016

Scoperte anticancro Nuova tecnica sul Dna che sconfigge il Cancro


La nuova tecnica che sconfigge il cancro attraverso il Dna si chiama tecnica CrisprArticolo in inglese su Nature Methods

La tecnica riprogramma il segnale che fa crescere un tumore; si tratta di una specie di editing e/o copia-incolla.  Editing, perchè riscrive i tumori e li fa regredire.


Life style slow - il blog


Test genetico come Test diagnostico Ecco come effettuarlo



La tecnica è gia in uso come una delle più famose in  Ingegneria genetica, ed è stata utilizzata per le zanzare anti-malaria e nella correzione di gravi malattie genetiche.
Inoltre numerosi sono stati gli studi e anche gli esperimenti in laboratorio sugli embrioni, mentre il mondo si interrogava (e lo fa ancora) se sia etico oppure no manipolare il Dna e a volte la vita stessa.

La tecnica che cerca di sconfiggere il cancro, in pratica cerca di invertire i segnali che fanno crescere il tumore, bloccando in questo modo le cellule tumorali. Può essere annoverata fra le nuove scoperte anticancro.

Viene data una nuova direzione al flusso delle  informazioni attraverso le cellule e il Dna, come se venisse ridefinita una nuova mappa. Alla base della ricerca c'è sempre il funzionamento e lo studio del Dna.
Riprogrammazione del destino delle cellule tumorali.
In primo piano nella ricerca sul metodo Crispr c'è la Cina, che oggi raccoglie i frutti del lungo impegno profuso in anni di ricerche ed esperimenti. 





lunedì 5 settembre 2016

Oloturia: anticancro che uccide il 95% delle cellule tumorali


L’Oloturia o cetriolo di mare vive sul fondo marino, nel mare mediterraneo, nell’Oceano Pacifico ed in estremo Oriente.
Le Oloturie di mare appartengono alla classe degli Echinodermi, invertebrati e hanno un alto valore economico. In Cina se ne fa largo consumo. Questo alimento è un potente anticancro, anche se vi è ancora molto da scoprire in merito. Di recente un gruppo di scienziati svizzeri e tedeschi hanno estratto una sostanza dall'oloturia, che riesce a fermare il cancro alla vescica e ad alcuni linfomi resistenti alla chemioterapia. 

Oloturia: rischio di estinzione

Negli ultimi tempi, l’eccessiva pesca ha messo a rischio di sopravvivenza il cetriolo di mare; pare che 16 specie siano a rischio estinzione.
Spesso le forze dell’ordine sono costretti anche a sequestrare ingenti quantitativi di Oloturie  -   Sequestro cetrioli di mare Sardegna pesca illegale


La pesca indiscriminata può mettere seriamente a repentaglio l’ecosistema marino, in quanto l’Oloturia funge da spazzino di mare; infatti sono organismi che filtrano  e possono assorbire virus, batteri, biotossine e metalli pesanti, rendendo più pulito il mare con tutti i benefici che ne derivano. Per questo motivo l'oloturia è chiamata l’aspirapolvere di mare.


Oloturia: Nutrizione e Benefici

Dal punto di vista nutrizionale l’Oloturia possiede vitamine come la A, B1, B2, B3, Magnesio, Calcio, Zinco, Ferro. Vitamine
Recenti studi hanno evidenziato proprietà anti cancro; in particolare la presenza di una sostanza chiamata Triterpene, conosciuta come Frondoside A.

Diversi esperimenti in laboratorio, hanno evidenziato che questa molecola ha ucciso fino al 95% delle cellule tumorali e melanoma.

Inoltre sembra che inibisca l’angiogenesi cancro (la capacità del tumore di sviluppare nuovi vasi sanguigni e quindi di alimentarsi), impedendo di conseguenza la crescita di metastasi.
L’Oloturia attiva le cellule chiamate Natural Killer, del sistema immunitario e attacca le cellule tumorali.
In cucina le oloturie possono essere fatte essiccare o mangiate fresche oppure in zuppe insieme a funghi o cavoli, ma anche fritte.

  Come si pulisce l'Oloturia Video

Oloturia: vietata la pesca
Con decreto n. 156 del 27/02/2018 stabilisce il divieto di pesare Oloturia; questo per salvaguardare la specie e tutelare l'ecosistema e la biodiversità.