Follow by Email

martedì 26 settembre 2017

La ricerca sull'obesità Frutta secca per la dieta


Uno studio condotto dalla Loma Linda University School of Public Health e dalla International Agency for Research on Cancer  che ha visto al lavoro ben 35 ricercatori e pubblicato sulla rivista European Journal of Nutrition, ha scoperto il fondamentale ruolo ricoperto dalla frutta secca nelle diete. 
Secondo la ricerca che ha analizzato la massa corporea di oltre 300.000 persone, mangiare mandorle, noci, pistacchi e arachidi combatte l'aumento di peso, grazie al senso di sazietà che riescono a dare. 
In secondo luogo la frutta secca può tranquillamente sostituire i grassi animali, in quanto contiene proteine, vitamine e minerali importantissimi. I ricercatori infatti, raccomandano di mangiare una porzione di frutta secca al giorno, sopratutto a quelle persone che hanno deciso di eliminare dalla loro alimentazione le proteine animali (la carne).
Noci: vitamina B1, B2, B6 ed E, Omega3
Mandorle: calcio, potassio, rame, manganese, fosforo, ferro e zinco, magnesio, Vitamina E, Vitamina B2
Pistacchi: Calcio, ferro, magnesio, acido folico, riboflavina, tiamina, niacina, acido pantotenico
Arachidi: proteine vegetali, fibre, vitamine del gruppo B e potassio
Stile libero                                                            Stile misto



Nessun commento:

Posta un commento