Follow by Email

giovedì 7 dicembre 2017

Filtrare la luce blu del monitor filtro anti luce blu

filtro anti luce blu
Oggi i dispositivi digitali sono sempre più utilizzati da persone di tutte le età, in particolar modo per lavoro e l'esposizione davanti a smartphone, tablet e schermi di vario tipo e dimensione è di almeno 5 ore in media al giorno. La luce blu è presente naturalmente nei raggi del sole, ma è prodotta anche da diversi apparecchi tecnologici, compresi computer e schermi tv. Vi sono dei metodi per filtrare la luce blu del monitor.

Life Style Slow

Cos'è la luce blu?

La luce blu regola il ciclo sonno-veglia, perché agisce sulla produzione di melatonina, sostanza fondamentale in fase di addormentamento. La luce blu ha molti benefici per l'organismo, perché l'esposizione a questo tipo di luce oltre a regolare i ritmi biologici influisce sulla produzione di vitamine, specie della vitamina D, migliorando lo stato di benessere generale. Il problema nasce quando gli occhi sono esposti ad alte radiazioni elettromagnetiche di luce blu. La quantità di luce blu che viene percepita dall'occhio può provocare seri danni. Per questo motivo nasce l'esigenza di filtrare la luce blu del monitor con sistemi a filtro anti luce blu.

Gli effetti di una sovraesposizione alle onde della luce blu

Essere esposti in modo ravvicinato a fonti che producono una grande quantità di luce blu, come avviene spesso per tutti i dispositivi digitali può provocare ansia e insonnia. La luce blu percepita dagli occhi attraverso il sole permette il risveglio mattutino. Ciò avviene, perché la luce blu contenuta nei raggi solari inibisce la produzione di melatonina che il nostro cervello produce; di conseguenza, se durante le ore notturne si usano dispositivi elettronici per molte ore, l'organismo si risveglia, creando un'anomalia nell'equilibrio sonno-veglia, per cui è importante filtrare la luce blu, con l'ausilio di filtri anti luce blu. Inoltre, molte ore davanti ad uno schermo, spesso causano bruciore agli occhi, vista offuscata, lacrimazione, prurito agli occhi e mal di testa




Come filtrare la luce blu dei monitor


Vi sono alcuni rimedi per ridurre l'impatto nocivo dei raggi della luce blu; si possono indossare lenti con filtro anti luce blu. Attraverso il filtro di questi particolari occhiali la luce viene scomposta dall'occhio e in questo modo non raggiunge lo stesso punto della cornea. Per le persone che passano troppe ore al computer per necessità lavorative, esiste in commercio una pellicola anti luce blu da applicare direttamente sullo schermo del computer; questa pellicola si compone di un multistrato e oltre ad essere anti luce blu e uv è antiriflesso e antigraffio e infine può rappresentare un'alternativa alle lenti protettive luce blu.

Nessun commento:

Posta un commento