Follow by Email

venerdì 3 novembre 2017

Perché mangiare cibi integrali fa bene alla salute?


Gli alimenti con farina integrale contengono sostanze utili per la salute. Si tratta di vitamine fondamentali, di proteine, carboidrati e fibra alimentare, la componente più nutriente per l’organismo. Negli integrali sono presenti importanti antiossidanti che aiutano a prevenire malattie cardiovascolari, combattono alcuni tipi di tumore, il sovrappeso e il diabete.


Cibi integrali e salute

Il cibo integrale aiuta il metabolismo a funzionare meglio e favorisce il transito intestinale. Le farine raffinate perdono con la crusca buona parte di fibra e di minerali, tale processo fa perdere anche tante vitamine. Infatti la farina è un prodotto naturale che apporta nutrienti importanti, ma perde le sue proprietà quando subisce numerosi processi per la raffinazione. Sono le farine integrali, ottenute al termine di lunghi processi chimici a nuocere alla salute e non la farina in generale. 
Chi consuma composti con farina non integrale nel lungo periodo rischia diabete e obesità, in quanto il livello di insulina tende ad aumentare, mentre i cibi integrali producono senso di sazietà controllando l’appetito. Numerosi studi hanno evidenziato effetti positivi sulla prevenzione dell' arteriosclerosi, sulla riduzione del colesterolo e per effetto diretto sulla coagulazione del sangue mangiare integrale riduce anche il rischio di trombosi. Infine i cereali integrali grazie ala forte concentrazione di antiossidanti, vitamine e minerali agiscono come antinfiammatori dopo il transito intestinale limitando il pericolo di infiammazione e altre patologie intestinali.

Il colesterolo: Il rischio maggiore

Il rischio peggiore che si corre mangiando prodotti con farine raffinate è il colesterolo alto. L'ipercolesterolemia è l'eccessivo innalzamento di LDL (lipoproteine, grassi), che può provocare, ischemie cerebrali e cardiache. I cibi che contengono maggiormente colesterolo sono: burro, lardo, latte e derivati, uova, crostacei, carni grasse, insaccati, biscotti e pane con farina bianca.

Quali alimenti integrali consumare

Gli alimenti più comuni sono il pane integrale, le fette biscottate, i cereali. Dalla farina integrale è possibile inoltre ottenere pizze, focacce e altri prodotti da forno. Molto spesso l'alimentazione può non bastare, l'apparato digerente già a partire dai trent'anni inizia ad assimilare una percentuale minore di nutrienti, minerali e vitamine essenziali per la sopravvivenza delle cellule. Per questo motivo è importante utilizzare integratori, con il parere del medico e assumere a cicli regolari fermenti lattici, che regolarizzano la flora batterica intestinale. 


Nessun commento:

Posta un commento